yogaexpo_occlusione-e-postura

Equilibra: armonizzare l’occlusione per riequilibrare la postura

Equlibra è un’iniziativa attraverso la quale si vuole creare consapevolezza, sui disturbi che l’apparato masticatorio può indurre nella postura di un individuo, al punto da determinare sintomatologie in altre parti del corpo, che generalmente non vengono correlate con l’apparato masticatorio. Le anomale inclinazioni del capo derivanti da squilibri dentali determinano un riadeguamento delle curve della colonna vertebrale, che possono manifestarsi con sintomatologie diversificate, evidenziandosi in vari punti del corpo con dolore, parestesie (a carico di testa, orecchio, collo, colonna vertebrale, anche, ginocchia, caviglie e pianta dei piedi) perdita dell’equilibrio, acufeni, russamento, apnee notturne, anomalie di deglutizione e di respirazione. La postura scorretta correlata a tale disarmonia occlusale, tende a compensare gli squilibri, fino a raggiungere il disallineamento della colonna vertebrale nei tratti cervicale, toracico, lombare, sacrale, con la possibile contrattura dolorosa della muscolatura ed in alcuni casi fino alla comparsa di ernie. Per la risoluzione degli squilibri dentari, che interferiscono con la salute del paziente nei diversi distretti corporei vengono utilizzati i bite, meglio definiti come dispositivi interocclusali. Il bite è un dispositivo medico su misura, deve essere prescritto dal medico odontoiatra, realizzato da un odontotecnico che lo esegue materialmente in laboratorio e successivamente applicato e controllato dal medico odontoiatra per adattarlo e modificarlo alle diverse esigenze terapeutiche, da non confondere con quelli prefabbricati standard e con le mascherine per lo sbiancamento e per l’allineamento dei denti. I bite sono realizzati sulle arcate dentarie superiori o inferiori e possono essere costruiti con materiali, volumi ed ingombri diversi a seconda delle necessità, hanno una finalità diagnostico terapeutica, possono essere utilizzati in soggetti di tutte le età, per valutare la corrispondenza dei sintomi lamentati dai pazienti con le irregolarità delle determinanti dell’occlusione, per poi finalizzare il trattamento conservativo, ortodontico o protesico, secondo le indicazioni acquisite grazie al loro utilizzo, al fine di ristabilire il contatto armonico tra i denti. La messa a punto di un protocollo consente al medico di poter oggettivare i risultati, facendo in modo che i pazienti rispondano più volte alle stesse domande, quantificando l’intensità dei sintomi prima dell’applicazione del dispositivo e dopo, prendendo atto del miglioramento o addirittura della scomparsa dei sintomi nelle visite successive. L’utilizzo della pedana stabilometrica, per i rilievi baropodometrici e dell’elettromiografo, per il riscontro delle attività dei muscoli masticatori, completano il rilievo dei dati attraverso misurazioni strumentali, per verificare i progressi del trattamento.   Personalmente ho iniziato ad occuparmi di occlusione nel 1978 seguendo la teoria dell’elicoidalità delle arcate secondo Ackermann, applicata alla protesi totale, oggi mi occupo: – Come medico odontoiatra, di effettuare le anamnesi pre e post applicazione dei bite e delle modifiche e dell’adattamento dei dispositivi nel corso dei trattamenti. – Come odontotecnico, di realizzare materialmente in laboratorio il dispositivo medico su misura. è opportuno rivolgersi a medici odontoiatri per la realizzazione dei bite e non ad altre figure, in quanto il medico odontoiatra è il sanitario abilitato all’applicazione ed al controllo degli apparecchi, al fine di evitare la sfiducia che in molti pazienti si è consolidata per aver utilizzato apparecchi standard oppure realizzati da personale non medico, che non hanno sortito alcun effetto.   Sarò presente anche alla II edizione di Yoga Expo, mi potrete trovare al mio stand nell’Area Expo.   Prof. Dr. Arsenio Torre,Medico Odontoiatra, Odontotecnico, Docente di Odontotecnica, perfezionato in Ortodonzia, in Occlusione e Postura presso la Seconda Università degli Studi di Napoli.   Studi: via Camillo Sorgente, 18 – Salerno Tel.  089 2583241 via Clemente Tafuri, 5 – Battipaglia Cell. 328 8750006  

Tags: , ,